Smalltalks with: BOOM DA BASH

In Salento –la terra del trinomio sole, spiaggia e reggae (o Jamiaca d’Italia!) – Boom Da Bash è uno dei soundsystem più ballati . Per parlare di attualità, di cannabis e di arte, Underground Cannabis ha intervistato Biggie Bash, frontman del gruppo regggae-dancehall: Superheroes (uscito per Soulmatical) è l’ultimo disco creato dalla formazione leccese-brindisina: un tredici tracce dalle sonorità reggae, cosparse di frammentazioni elettroniche che vantano la collaborazione di artisti nostrani e d’oltreoceano.

1)      Parlaci del vostro nuovo album “Superheroes”. Chi sono i vostri supereroi? Come è nata la collaborazione con artisti italiani ed artisti d’oltreoceano come i Ward 21 e i Black Chiney?

Abbiamo deciso di dedicare il disco ai supereroi della vita vera, quella di ogni giorno. Sono tutte le persone che nonostante i tempi bui che il nostro paese sta attraversando, lottano ogni senza darsi per vinti: operai, precari, ricercatori, studenti, padri e madri di famiglia. E’ un disco eterogeneo, carico di influenze musicali e arricchito dalla presenza di ospiti rinomati. Abbiamo scelto di collaborare con gli artisti che piu’ stimiamo, non solo dal punto di vista professionale. E’ stato molto costruttivo lavorare con persone che vivono realta’ diverse da quella italiana, ci siamo capiti subito. Questo dimostra che la musica reggae e’ un linguaggio universale.

2)      Sappiamo che avete fatto un minitour negli Stati Uniti: parlateci di quest’esperienza.

Il nostro tour americano e’ stato in assoluto l’esperienza piu bella di questi 10 anni. Noi artisti guardiamo sempre con un occhio di riguardo all’america, un paese che sforna talenti di impressionante bravura. Alle volte tira fuori anche robe inascoltabili ma in linea di massima gli USA sono tra i leader della musica mondiale. Esibirsi a Manhattan e Miami e’ stato un sogno per noi. Eravamo un po tesi perche’ non sai come reagiranno persone abituate ad uno standard molto alto ascoltando la tua musica ma il feedback e’ stato positivissimo e questo ci ha reso orgogliosi.

3) Raccontaci di come hai imparato a padroneggiare il patois jamaicano. Hai mai fatto un viaggio nella patria del reggae/lo faresti?

Per imparare il patois jamaicano devi conoscere prima l’inglese. Non ho fatto altro che studiare bene l’inglese per poi concentrarmi sul patois che, per alcuni versi, e’ anche piu’ semplice. Non siamo mai stati in jamaica, non abbiamo molto tempo libero. Credo pero’ che un giorno visiteremo anche noi quell’isoletta caraibica che tanto ci ha insegnato.

4) Progetti futuri? 

Tanta musica nuova e, speriamo, molti altri dischi ancora.

5)      Si potrà mai parlare di legalizzazione della marijuana in Italia? Cosa amano fumare i Boom Da Bash?

Se ne parla gia’ da tanto in realta’ ma gli interessi in ballo sono troppi. Alle grosse case farmaceutiche non va a genio che i malati di sclerosi possano utilizzare la marijuana per curarsi, come non gli va a genio che i malati terminali la utilizzino per la terapia del dolore. Preferiscono imbottirli di morfina ( che in altre parole e’ eroina) fino ai capelli. Dall’altra parte il sistema politico italiano e’ incapace di vedere gli aspetti positivi della legalizzazione, l’impatto sulle narco mafie, la riduzione della spesa carceraria e molto altro. Del Vaticano poi, inutile parlarne. Forse in un futuro in cui tutta questa classe politica decrepita e ammuffita non occuperà piu’ un posto di rilievo potremmo pensarci su. Per quanto ci riguarda, fumiamo sia erba che hashish. Ormai siamo fumatori datati e quindi cerchiamo di fumare solo buone qualita’. Personalmente preferisco la prima battitura e il buon hashish in genere.

Si ringrazia Soulmatical per averci permesso quest’intervista, big up Boom Da Bash e free weed a tutti!

Immagine

In Salento – italian land where you can find sun, beach and reggae culture – Boom Da Bash represents one of the most popular soundsystem . To talk about cannabis and art, Underground Cannabis interviewed the  band’s frontman Biggie Bash.
Superheroes (Soulmatical ) is the last record created by the formation from Lecce/Brindisi : thirteen reggae tracks sprinkled with electronic fragmentations.

1 ) Tell us about your new album ” Superheroes ” . Who are your heroes ? Tell us ’bout the collaboration with Italian artists and American artists such as Ward 21 and Black chiney.

We decided to dedicate our work to “real life” superheroes. They are all people who , despite the dark times that our country is going through, are daily fighting: workers , temporary workers, researchers, students, fathers and mothers . Our work is a hard heterogeneous load of musical influences: it’s enriched by the presence of renowned guests . We worked with artists which we  really estimate  . It is a very constructive work, made with people that are living in ‘reality’ – also out of Italy – So we understood each other right away and that shows how reggae music is an universal language.

2 ) We know that you did a mini-tour in the United States : tell us about this experience .

Our U.S. tour has been the most beautiful experience in last 10 years.  America’s an examples for artists. Performing in Manhattan and Miami ‘was a dream for us. We were a little tense ’cause you do not know how  people could react: US public is accustomed to a very high standard of music; people feedback was really positive  and this has made us proud .

3 ) Biggie Bash ,  tell us how you learned to master the jamaican language . Have you ever travel to the birthplace of reggae / would you do it?

To learn jamaican patois you need to know English. We have never been to Jamaica , we do not have much of free time . I believe , however, that one day we will visit the Caribbean, which taught us so much .

4) Future projects?

Lots of new music and hopefully a lot of records .

5 )  Can you talk about legalization marijuana in Italy ?

Big pharmaceutical companies don’t want that sclerosis sufferers can use marijuana for treatment. They prefer give them morphine (which in other words is heroin). The Italian political system is unable to see the positive aspects of legalization, that it is the impact on narco gangs,  prison spending reduction. Vatican State doesn’t want to think of it. Maybe in a future where all this political class will not moldy and decrepit, we could think about legalizing.

6) What do you love to smoke?
we smoke hashish and weed . We  try to smoke only good quality . Personally I prefer the first quality of hash.

Potete ascoltare “Superheroes” in streaming qui http://www.rockit.it/boomdabash/album/superheroes/22842
E comprarlo qua https://itunes.apple.com/it/album/superheroes/id650890667
Sito ufficiale Boom Da Bash: www.boomdabash.com
Facebook: www.facebook.com/boomdabashsound
Twitter: www.twitter.com/boomdabash
Youtube: http://www.youtube.com/user/boomdabash
Underground Cannabis
Facebook: https://www.facebook.com/undergroundcanna
Twitter: https://twitter.com/undercanna
Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=qfF6O1qaFHE
 
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s