Benbassa’s rules – Cannabis Française

Image

Anche in Francia germinano (timidamente) i primi semi dell’uruguayzzazione. Un progetto di legge è stato depositato dal partito ecologista: Esther Benbassa ( senatrice franco-israeliana d’origine turca) è stufa: in Francia l’uso di cannabis è punito con un imprigionamento e 3750 euro di multa – per la detenzione il discorso si fa più serio: le pene possono arrivare a 10 anni di imprigionamento – poi si deve aggiungere un massimo 7,5 milioni di euro, dipende dalle quantità. Sono troppi i soldi sprecati per combattere il piccolo spaccio, e poi a che pro? la marijuana è largamente diffusa nella Francia del terzo millennio.
Il disegno di legge autorizzerebbe l’ uso controllato della cannabis, ma prima di essere approvato, dovrà essere discusso in Senato. E le prospettive non sono rosee: il ministro degli Interni Manuel Valls , ha ripetuto in molte occasioni che si oppone a qualsiasi liberalizzazione della cannabis: a suo parere sarebbe il segnale sbagliato, in particolare verso i giovani Si tratta di una iniziativa firmata da undici dei 12 membri del gruppo ambientale nella camera alta  – Benbassa ha ammesso in una dichiarazione a Le Figaro che il suo intento è quello di ” stimolare il dibattito”, senza pretendere di rivoluzionare le carte in tavola .

[eng]

Image
In France the first seeds of uruguayzation (tentatively)  are germinatin’. Esther Benbassa files a bill: she’s sick and tired: in France, the use of cannabis is punishable by imprisonment and by a fine of € 3750) – for marijuana’s holding penalties can be up to 10 years of imprisonment – then you have to add a maximum of € 7.5 million , it depends on the quantity. Accordin’ to the politician, there are too many wasted money to fight the little shop , and then to what end? marijuana is widespread in France of the third millennium –
The bill would authorize the ‘ controlled use of cannabis, but before it will be approved , the Senate will have to discuss it. And the outlook is bleak : the Interior Minister Manuel Valls , has repeated on many occasions that it opposes any liberalization of cannabis in his opinion would be the wrong message , especially to young people.  is an initiative signed by eleven of the 12 members of the environmental group in the upper house – Benbassa admitted in a statement to Le Figaro that her aim is to ” stimulate the debate ” , without claiming to revolutionize the cards on the table .

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s