Pigneto Cannabis Club

pigneto degrado-3

A Pigneto, nel quartiere magico, il triangolo isoscele degli studenti e dei pusher, qualcosa sta cambiando. I membri del comitato di quartiere (composto da persone comuni, nessuna autorità o alta carica istituzionale) hanno contato quanti spacciatori vi fossero per le strade, e la media è stata scioccante: un dealer ogni dieci abitanti. Allora quale soluzione migliore per combattere spaccio, mafia e degrado? Cannabis Club, in quanto hashish e marijuana sono le droghe più vendute. Il modello barcellonese rimpinguerebbe le casse cittadine, ma come si sa, le città non hanno potere rispetto allo Stato. I membri della segreteria del sindaco, presenti alla prima riunione di quartiere, hanno promesso il loro supporto, ma se tutto procederà con la stessa velocità della cannabis terapeutica italiana, (un continuo tira e molla tra esperti coltivatori, militari e politici conservatori) non giungerà facilmente un sì da parte dei ministri; a nostro parere occorrerà che gli abitanti di Roma s’ingegnino per trovare cavilli capaci di sbloccare la situazione. Il movimento dal basso è sicuramente un buon segno, ché anche il popolo fa la storia, se solo lo desidera. Roma ricorda Berlino e il suo Görlitzer Park, dove i pusher sono troppi e gli abitanti un anno fa chiedevano regolamentazione tramite l’istituzione di coffeshops. In Germania, nonostante la burocrazia funzioni meglio dell’Italia, nulla è cambiato. Due più due, in Italia passerà ancora molto tempo prima di vedere cannabis ricreativa negli esercizi commerciali.

from eltrotamundo.it

[eng]
In Rome, in the magic quarter of Pigneto, an isosceles triangle haunted by students and pushers, something is changing. The members of the neighborhood committee (made up of ordinary people, no authority or high constitutional position) have counted how many drug dealers there is on the streets, and then they counted the residents in the neighborhood: the average was shocking: a dealer every ten inhabitants. So what better solution to combat smuggling, mafia and degradation? Cannabis Club, as hashish and marijuana are the drugs most widely sold. Barcelona model could increase the city’s coffers, but as you know, cities does not have power over the state. The members of the Secretariat of the mayor, attended the first meeting of the district, have pledged their support.  But if all goes as fast as italian medical marijuana isuue, (a constant push and pull between expert farmers, military and political conservatives) ministers will not say yes in a easy way, in our opinion it will be necessary that the people of Rome will find loopholes able to break the deadlock. The grassroots movement is definitely a good sign that reminds us that people make history, if only they want. The situation of Pigneto remember Berlin and his Görlitzer Park, where pushers are too much, and inhabitants would like to regulate weed. 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s